SafeGreen è la nostra filosofia, la nostra esperienza,
l’obiettivo per i nostri clienti

SafeGreen:

Lo studio SafeGreen nasce dall’incontro di legali e altri professionisti esperti per  offrire un servizio sempre più puntuale e attento in materia di sicurezza alimentare, sicurezza sul lavoro, ambiente, formazione ed energia.
Grazie a questo incontro, SafeGreen fornisce assistenza ai propri clienti utilizzando un approccio multidisciplinare e offrendo la massima competenza e professionalità nei settori di competenza. I professionisti di SafeGreen sono costantemente impegnati nel mondo dell’Alta formazione professionale.

Scarica la brochure

Sicurezza

Ambiente

Formazione

Energia

Foto gazzetta bianco

Sfalci e potature: novità nella Legge europea 2018

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’ 11 maggio 2019 la legge n. 37 del 3 maggio 2019 (Disposizioni per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea – Legge europea 2018) il cui art. 20 introduce modifiche all’art. 185 (Esclusioni dall’ambito di applicazione) della parte IV del TUA. L’art 20 ridefinisce la let. f) dell’art. 185 […]

reticula

L’Ebook “Riqualificare le cave dismesse in Italia” segnalato da Reticula

Sul numero 20 /2019 della Rivista tecnico-scientifica dell’ISPRA Reticula viene dato ampio spazio all’ebook a firma di Paolo Felice e del partner di SafeGreen Massimo Zortea “Riqualificare le cave dismesse in Italia”. Il volume intende offrire una visione innovativa in merito alla fase del recupero ambientale e della riqualificazione delle cave dismesse, oltre ad un […]

GPP

CAM ( criteri ambientali minimi): la recente pronuncia del Consiglio di Stato n. 1635/2019

Il Consiglio di Sato è intervenuto in merito all’ambito applicativo dei CAM ( Criteri ambientali minimi) relativi ad un bando di gara nel cui disciplinare era prevista una clausola che testualmente prevedeva “ verranno valutate positivamente tutte le ditte operanti nel rispetto dei criteri ambientali minimi ( possesso ISO 14001 certificazioni ambientali)”. I Giudici amministrativi […]

Fiscalità verdeIII copia

Ecobonus: primi chiarimenti dalla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 32/E ( Parte III )

Terzo  appuntamento sui chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate ( Risoluzione n. 32/E).  Detrazioni fiscali per l’acquisto e la posa in opera di infrastrutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica. Al fine di incentivare l’utilizzo di auto elettriche, lo Stato, con la legge di bilancio 2019, ha disposto una nuova detrazione dall’imposta sui redditi a […]

thumb_DSC_0459_1024 copia

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il D.Lgs. 17/2019 in materia di dispositivi di protezione individuale (Dpi)

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell’11 marzo 2019 il D.Lgs. 17/2019 che introduce modifiche al D.Lgs. 475/92 e al D.lgs 81/2008  adeguando la normativa interna al Regolamento europeo 425/2016 in materia dispositivi di protezione individuale ( Dpi). Come specificamente indicato dall’All. 1 del Regolamento europeo, i Dpi ( Dispositivi di protezione individuale) si suddividono in 3 […]

Novità editoriale

Ebook: Riqualificare le cave dismesse in Italia

L'ebook "Riqualificare le cave dismesse in Italia" (ed. Wolters Kluwer) si inserisce all'interno della Collana "Riqualificare: ambiente ed economia circolare" a cura degli Avv.ti Massimo Zortea e Paolo Felice. L'ebook  fornisce un quadro generale della complessa disciplina dell’attività di cava e, in particolare modo, la fase del recupero ambientale e della riqualificazione delle cave dismesse. L’analisi ha riguardato i principali profili normativi, giurisprudenziali e tecnici in materia, con uno sguardo rivolto alle nuove esigenze di sviluppo e innovazione. Ripensare all’utilizzo delle risorse del territorio in un’ottica di sostenibilità e di tutela dell’ambiente e del paesaggio deve costituire il comune denominatore di tutti i soggetti coinvolti. Il volume può rappresentare un elemento di riflessione significativo nel dibattito che si sta avviando sui nuovi obiettivi comunitari e, in particolare modo, sugli effetti dell’applicazione del pacchetto sull’economia circolare nel settore estrattivo, che ha rappresentato nel corso degli anni un settore caratterizzato da forti contrasti sociali e ambientali.

it_ITItalian
it_ITItalian